Come l'Africa è diventata il forex trading in più rapida crescita al mondo negli ultimi 90 giorni

Johannesburg – Il mercato globale del forex è in piena espansione e l'Africa ha visto un aumento significativo di trader e broker negli ultimi mesi.

Dall'epidemia di COVID-19 con i conseguenti blocchi imposti dal governo in tutto il mondo, le economie si sono indebolite e diverse aziende hanno sofferto, facendo salire alle stelle il tasso di disoccupazione in tutto il mondo.

Il tasso di disoccupazione in tutta l'Africa è aumentato vertiginosamente, con numeri in aumento a oltre 30% in Sud Africa e 23% in Nigeria, cambiando le sorti di Forex trading in Africa poiché molte persone hanno dovuto cercare nuove opportunità per provvedere alle loro famiglie.

A quanto pare, anche il Sud Africa e la Nigeria sono le due maggiori economie dell'Africa e il numero crescente di commercianti di forex in questi due paesi da soli ha avuto un grande impatto sui mercati forex.

Anche gli occupati stanno esplorando nuovi mezzi di reddito aggiuntivo. Il mercato forex è facilmente accessibile e ogni giorno vengono scambiati più di $5 trilioni.

Il mercato è aperto 24 ore al giorno, 5 giorni alla settimana e tutto ciò di cui un potenziale trader ha bisogno è una connessione Internet e un dispositivo intelligente, laptop o PC, rendendo il forex trading un modo ideale per guadagnare denaro da qualsiasi parte del mondo.

Una forte rivalità tra diversi broker e la necessità di offrire condizioni di trading migliori rispetto al prossimo broker è un altro motivo per cui il trading è aumentato di recente in Africa.

I giovani africani sono desiderosi di imparare, la tecnologia sta avanzando, i costi e le commissioni stanno diminuendo e vengono offerti più strumenti finanziari come CFD, materie prime, azioni e indici per soddisfare le esigenze di tutti i trader in tutto il continente africano.

Il fatto che le valute africane stiano iniziando a funzionare meglio e che l'economia si stia stabilizzando ha anche un grande effetto sui mercati forex. Il Rand sudafricano è una delle valute più scambiate al mondo e si sta rafforzando costantemente.

Un grande vantaggio offerto dai broker forex africani è la leva molto elevata, che può massimizzare i profitti se compresa e utilizzata correttamente.

Laddove la maggior parte delle autorità di regolamentazione finanziaria consente solo rapporti di leva finanziaria fino a 1:500, la Financial Sector Conduct Authority (FSCA) del Sud Africa consente rapporti di leva illimitati.

Nel 2018 sono state introdotte nuove leggi restrittive da parte dell'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA). Queste restrizioni ostacolano i commercianti in termini di potenziale profitto, costringendoli a trasferirsi in pascoli più verdi come i mercati africani.

Dall'aumento del trading su forex e CFD, la FSCA ha iniziato a monitorare da vicino le condizioni di trading per garantire la sicurezza dei fondi dei clienti e le pratiche legali di trading. Questo ha aperto una porta per i broker locali e internazionali.

Sebbene la FSCA non sia rigorosa come altre istituzioni finanziarie come l'Australian Securities and Investment Commission (ASIC) o la Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC), rimane coerente con gli standard internazionali.

Il miglioramento dovrebbe essere presto visibile per altri paesi africani come la Nigeria, il che comporterà un aumento ancora maggiore del numero di forex in Africa.

Poiché la maggior parte dei paesi africani sta ancora formando normative per quanto riguarda il forex trading, si consiglia ai potenziali investitori di selezionare solo broker regolamentati e conformi alle istituzioni finanziarie come la FSCA.

Ultimo aggiornamento il 31 marzo 2022 di André Witzel