Come fare trading con le opzioni – Tutorial di trading per principianti

Idealmente, ogni portafoglio di investimento comprende diverse classi di attività per ridurre il rischio. Proprio come le azioni, i fondi comuni di investimento, gli ETF e le obbligazioni, anche le opzioni sono una classe di attività. Ciò che rende le opzioni interessanti è che offrono numerosi vantaggi che altre classi di attività non offrono, se utilizzate in modo appropriato.

Prima di affrontare questi vantaggi e approfondire come puoi guadagnare con le opzioni, capiamo quali sono le opzioni e come funzionano.

Che cos'è un'opzione?

Un'opzione è un contratto che autorizza (ma non richiede) a te, l'investitore, di acquistare o vendere un bene a un prezzo predeterminato per un periodo di tempo. L'attività sottostante può essere un titolo, un ETF o anche un indice. Le opzioni vengono acquistate e vendute sul mercato delle opzionit. Solo i contratti basati su titoli sono negoziati sul mercato delle opzioni.

Per capire come funzionano, dovrai capire due termini: prezzo d'esercizio e premio. Il prezzo di esercizio è il prezzo al quale accetti di acquistare o vendere un asset sottostante. La commissione che paghi per negoziare un'opzione è il premio. Il premio è una percentuale del valore dell'asset e influenza i tuoi profitti in alcuni modi che evidenzieremo più avanti in questo post.

I premi hanno due componenti: il valore intrinseco e il valore temporale. La differenza tra il prezzo di esercizio e il prezzo dell'azione è il valore intrinseco dell'opzione. Il valore temporale è calcolato considerando il tempo alla scadenza del contratto, i tassi di interesse, la volatilità del titolo e molti altri fattori. Questi due componenti possono aiutarti a determinare se un'opzione è un buon investimento. Come trader, devi imparare che le opzioni sono molto più che semplici contratti. Appartengono a un ampio gruppo di titoli chiamati derivati. Come suggerisce il nome, i derivati sono attività il cui prezzo deriva dal prezzo di qualcos'altro. Per estensione, il prezzo delle opzioni deriva anche dal prezzo di un'altra attività. Sebbene le opzioni siano in qualche modo simili alle azioni, sono fondamentalmente diverse. Le azioni rappresentano la proprietà di una società, mentre le opzioni ti danno solo il diritto di acquistare o vendere un bene in un momento specifico.

Nota:

Anche le opzioni assomigliano ai future, poiché anche i future utilizzano i contratti. Tuttavia, poiché non è possibile recedere da un contratto future, rappresentano un rischio maggiore.

Che cos'è il trading di opzioni?

Il trading di opzioni comporta la negoziazione di contratti di opzioni sul mercato delle opzioni. Di solito è fatto con titoli sul mercato azionario o obbligazionario. Alcuni trader negoziano anche opzioni su ETF e simili. Un trader può acquistare o vendere un'opzione solo tramite un intermediario. E*Trade, Ameritrade, Robinhood e TradeStation sono alcuni dei broker più popolari.

Le opzioni hanno intervalli di tempo diversi e possono scadere mensilmente, bimestralmente, trimestralmente e così via. Il tipico contratto di opzioni dura sei mesi e scade di venerdì.

Perché fare trading con le Opzioni?

Le opzioni sono considerate un potente strumento finanziario in grado di migliorare il portafoglio di un trader. Oltre a consentire al trader di realizzare entrate aggiuntive, le opzioni possono anche dare loro una leva e proteggere i soldi del trader. Indipendentemente dalle circostanze attuali e dagli obiettivi finanziari, è probabile che esista un'opzione là fuori che può aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo.

Ecco alcuni altri vantaggi che si aggiungono al fascino delle opzioni di trading:

  • Diversità: Mettere le mani su un'opzione è molto più economico rispetto all'acquisto di un'azione e un'opzione ti offre diverse opportunità per fare soldi. Dal momento che il tuo capitale dura più a lungo, il potenziale di profitto è alto.
  • Maggiori profitti: Quando il prezzo di un'azione cambia, puoi guadagnare molti più soldi con un'opzione. Diciamo che il prezzo sale da $50 a $100. Se avessi le azioni, guadagneresti un profitto di 100%. Tuttavia, se un'opzione che hai acquistato su $1 sale a $5, otterresti un profitto lordo di 500%. Puoi guadagnare molti più soldi in un periodo molto più breve con un'opzione.
  • Basso costo: L'acquisto di un'opzione è molto più economico rispetto all'acquisto dell'attività sottostante (ad esempio un'azione). In sostanza, con le opzioni, puoi controllare lo stesso numero di titoli con meno capitale. Inoltre, se decidi di fare day-trade con le opzioni, trarrai vantaggio dall'entrare e uscire da posizioni più velocemente e con meno rischi.
  • Migliori possibilità di successo: Dal momento che non sei obbligato a esercitare la tua opzione, le possibilità che tu perda importi significativi di denaro sono basse. La volatilità delle opzioni può spesso portare a profitto.

Perché scambiare Opzioni piuttosto che attività dirette?

Uno dei maggiori vantaggi delle opzioni è che un trader può costruire strategie di opzioni in modo flessibile. Puoi decidere di acquistare o vendere solo una singola opzione o fare una strategia complessa che coinvolge più posizioni di opzioni.

Il CBOE offre opzioni in un'ampia gamma di azioni, ETF e indici, il che significa che non mancano mai le opportunità di profitto.

Svantaggi del trading di opzioni

Proprio come il trading di azioni e obbligazioni, anche il trading di opzioni comporta dei rischi. La natura speculativa del trading di opzioni ti espone a un notevole rischio di perdita. Ma oltre al rischio rappresentato dal trading di opzioni, ci sono una manciata di altre sfide che ogni trader di opzioni deve superare:

  • Riduzioni di movimento dei prezzi: Quando inizi a negoziare opzioni, noterai che il movimento del prezzo dell'opzione è limitato dalla durata del premio. La perdita di valore del tempo può svanire al guadagno del prezzo dell'attività. Se fai trading diurno, tuttavia, il valore temporale delle tue opzioni commerciali sarà relativamente limitato.
  • Ampi spread bid-ask: Gli spread denaro-lettera delle opzioni sono spesso molto più ampi di quelli delle azioni. Il motivo principale alla base di ciò è la minore liquidità del mercato delle opzioni. Le fluttuazioni minime di mezzo punto possono influenzare il profitto del tuo trade.

Sebbene questi svantaggi possano e influenzeranno il tuo potenziale di profitto, non dovrebbero dissuaderti dal fare trading di opzioni. Finché tieni a mente i rischi e le sfumature e personalizzi le tue tattiche di trading in base ai requisiti, non avrai problemi a realizzare profitti.

Tipi di opzioni

Le opzioni possono essere complicate e comportare un rischio elevato. Tuttavia, ci sono solo due classi principali di opzioni: opzioni put e opzioni call.

Opzioni di chiamata

Le opzioni call sono contratti che danno il diritto di acquistare un numero concordato di azioni, in genere 100 azioni per contratto, di una merce o di un titolo a un prezzo specifico in un periodo di tempo specifico. In parole più semplici, con un'opzione call, puoi acquistare un numero specifico di azioni di un ETF, un'azione, alcune obbligazioni e persino indici in un momento futuro.  

Quando si acquista un'opzione call, si desidera che l'attività aumenti di prezzo. Dal momento che in futuro acquisterai le azioni al prezzo attuale, puoi acquistare le azioni e venderle immediatamente per guadagnare se il prezzo aumenta. Ricorda che dovrai pagare una commissione per acquistare opzioni chiamate premium, come discusso in precedenza. Puoi pensare al premio come a un acconto per le tue azioni o altre attività sottostanti. TIl contratto di opzioni che ottieni scadrà ad un certo punto – a quel punto puoi scegliere di rinnovarli. Le opzioni in genere devono essere rinnovate su base settimanale, mensile o trimestrale.

Se il prezzo delle azioni non sale, o stai aspettando che salga, dovrai farlo continua a rinnovare le tue opzioni per mantenere il diritto di acquistare le azioni allo stesso prezzo. Il costo di rinnovo aumenta l'importo totale che investi nelle azioni, il che a sua volta riduce il potenziale profitto che realizzerai. Questo è chiamato decadimento del tempo. Il valore del tuo contratto di opzioni diminuirà nel tempo.

Nota:

Minore è il prezzo di esercizio dell'opzione call, maggiore è il valore intrinseco dell'opzione.

Opzioni di vendita

Le opzioni put sono contratti che danno il diritto di vendere un numero concordato di azioni, in genere 100 azioni per contratto, di una merce o di un titolo a un prezzo specifico in un periodo di tempo specifico. Contrariamente all'opzione call, questo contratto ti dà il diritto ma non l'obbligo di vendere un titolo o merce entro la data di scadenza. Affinché la tua opzione put guadagni, il prezzo del tuo asset sottostante deve diminuire. Potresti anche vendere l'opzione put se pensi che il prezzo dell'attività aumenterà.

Nota:

Maggiore è il prezzo di esercizio di un'opzione put, maggiore è il valore intrinseco dell'opzione.

Terminologia che devi conoscere

"Out of Money" e "In the Money"

Il prezzo di esercizio di qualsiasi asset che stai negoziando è determinato dal prezzo dell'asset sottostante. Diciamo che il valore attuale del titolo su cui stai acquistando un'opzione è $100. Se stai negoziando opzioni call, qualsiasi prezzo di esercizio al di sopra del valore del titolo è chiamato "out of money". I prezzi di esercizio al di sotto di esso sono chiamati "in the money".

Vale il contrario per le opzioni put. Se il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo delle azioni (in questo esempio, $100), il prezzo di esercizio viene chiamato "out of money". I prezzi di esercizio superiori a $100 saranno chiamati "in the money".

Ecco perché è necessario conoscere questi termini:

Le opzioni "out of money" non valgono nulla alla scadenza, sia che si tratti di opzioni call o put. Vuoi sempre che il prezzo di esercizio sia "in the money".

Opzioni "Lungo" e "Corto".

Un trade long è un trade in cui acquisti un asset aspettandoti che aumenti di prezzo, quindi puoi venderlo e fare soldi. D'altra parte, nelle operazioni short, vendi prima l'attività per poi acquistarla a un prezzo inferiore e realizzare un profitto. Il trading di opzioni è in genere un trading "lungo".. Probabilmente otterrai un'opzione sperando che il prezzo dell'attività sottostante salga.

Anche se acquisti un'opzione put, che ti dà il diritto di vendere il titolo, stai comunque acquistando un'opzione lunga. Inoltre, mentre potresti vendere allo scoperto o vendere un'opzione put, il profitto che realizzerai sarà limitato al premio che hai pagato. Con il tempo, dovrai pagare premi sempre più alti. Anche se c'è la possibilità di fare soldi, stai correndo un rischio illimitato mentre continui a pagare i premi.

Titolari e scrittori di opzioni

Le persone che acquistano le opzioni sono chiamate titolari. Le persone che vendono opzioni sono chiamate scrittori di opzioni. Sebbene la differenza tra loro possa sembrare semplice, imparare le ramificazioni dei ruoli che svolgono è fondamentale. Gli acquirenti, che sono i titolari di call e put, non lo fanno avere per comprare o vendere qualsiasi cosa. Rischiano solo il premio che hanno speso e, se il commercio non va per il verso giusto, non perdono molto denaro.

D'altra parte, i venditori, o gli scrittori call e put, sono obbligati a comprare o vendere se la loro opzione scade "in the money". Un venditore potrebbe dover mantenere la promessa di acquistare o vendere un'opzione ed essere esposto a rischi illimitati in molti casi. In questo modo, gli autori di opzioni possono perdere molto di più del prezzo premium.

Come iniziare a fare trading di Opzioni

Il trading di opzioni può sembrare semplice; tuttavia, richiede la conoscenza di strategie di trading avanzate. Per questo motivo, prima di poter iniziare a fare trading di opzioni, dovrai fare qualcosa in più che aprire un conto di investimento con un broker.

Passaggio #1: apertura di un conto con un broker

Il trading di opzioni richiede più capitale rispetto al trading di azioni. Quindi, prima di poter creare un account con un broker, dovrai dimostrare loro che sai cosa stai facendo.

Qualsiasi società di brokeraggio rispettabile esaminerà i trader di opzioni e valuterà le loro capacità, esperienza e preparazione ad assumersi dei rischi prima di dare loro l'ok per fare trading utilizzando la loro piattaforma. Questi dettagli saranno documentati nel tuo accordo con il broker.

Per ottenere l'approvazione dal broker, ti verrà probabilmente chiesto di fornire quanto segue:

  • Informazioni finanziarie personali: Il tuo patrimonio netto, investimenti che puoi vendere rapidamente per contanti, il tuo reddito annuo e le informazioni sull'occupazione.
  • Esperienza di trading: Da quanto tempo fai trading su azioni o opzioni, il numero di operazioni che fai ogni anno e l'entità delle operazioni che fai. Alcuni broker testano anche le conoscenze dei trader prima di consentire loro di fare trading.
  • Obiettivi: Il broker vorrà sapere se stai facendo trading per vivere, per far crescere i tuoi soldi o per preservare il tuo capitale.
  • Tipi di opzioni scambiate: Il broker vorrà sapere quali tipi di opzioni negoziate: call, put o spread. Dovranno anche sapere se le tue opzioni sono coperte o nude.

Nota:

Se una posizione non è protetta, è "nuda". D'altra parte, se il venditore possiede il titolo sottostante, la posizione in opzione è "coperta".

A seconda delle informazioni fornite al broker, ti verrà assegnato un "livello di tradingl.” Il livello è essenzialmente un indicatore di quanto rischio prendi. Quando si crea un account con un intermediario, la cosa importante da ricordare è che il processo di screening dovrebbe andare in entrambe le direzioni. Assicurati di fare domande e sapere in cosa ti stai cacciando.

(Avvertenza sui rischi: il tuo capitale può essere a rischio)


Se scopri che un broker non fornisce gli strumenti, la guida e il supporto necessari per crescere e fare soldi, puoi scegliere di fare affari con un altro broker.

Passaggio #2: scegli quali Opzioni desideri scambiare

Dopo aver utilizzato l'analisi fondamentale o tecnica per speculare in quale direzione andrà il prezzo di un asset, puoi assumere contratti di opzione tenendo presenti i seguenti precetti:

  • Se ritieni che il prezzo aumenterà, acquista un'opzione call o vendi un'opzione put.
  • Se ritieni che il prezzo non cambierà, vendi un'opzione call o put.
  • Se ritieni che il prezzo scenderà, acquista un'opzione put o vendi un'opzione call.

Passaggio #3: stima del prezzo di esercizio

Un'opzione vale qualcosa solo se il suo prezzo si chiude "in the money" entro il tempo di scadenza del contratto. Per le opzioni call, un prezzo superiore al prezzo di esercizio è considerato "in the money". Vale il contrario per le opzioni put. Devi stimare quale sarà il prezzo di esercizio durante la vita del tuo contratto.

Non puoi semplicemente digitare il prezzo di esercizio che preferisci. Il broker ti fornirà "quote di opzioni", che contengono la gamma di prezzi di esercizio disponibili. I prezzi disponibili si basano sul prezzo dell'attività in un dato momento. Inoltre, non puoi dimenticare che devi pagare un premio e devi decidere se il rischio di perdere il premio vale il potenziale profitto.

stima la tua strategia
Valuta la tua strategia

Passaggio #4: calcola il periodo di tempo

Ogni contratto di opzioni scade a un certo punto. Proprio come non puoi registrare un prezzo di esercizio personalizzato, non puoi scegliere qualsiasi intervallo di tempo. Devi scegliere un periodo di tempo tra le opzioni limitate che il tuo broker ti offre.

Le opzioni sono di due tipi: americana ed europea

Se sei titolare di un'opzione americana, puoi esercitare la tua opzione in qualsiasi momento fino alla scadenza del contratto. Al contrario, le opzioni europee possono esercitare la loro opzione solo il giorno della scadenza. La maggior parte dei trader preferisce mettere le mani su un contratto di opzioni in stile americano per la flessibilità che offre. Ma i contratti di opzione americani sono anche più costosi di quelli europei.

La data di scadenza di un'opzione può variare da giorni ad anni. Gli investitori a lungo termine in genere scelgono opzioni che scadono su base mensile o annuale. Il lasso di tempo più lungo dà al titolo più possibilità di muoversi e fare soldi al trader. Inoltre, queste opzioni offrono anche il vantaggio di mantenere il valore del tempo, anche se il titolo viene scambiato al di sotto del prezzo di esercizio.

Detto questo, le opzioni a lungo termine sono molto più costose di quelle con una data di scadenza più breve.

Le opzioni giornaliere e settimanali rappresentano un rischio elevato e sono adatte solo a trader esperti che sanno cosa stanno facendo.

Strategie di trading di opzioni

Una strategia di trading di opzioni può essere decisamente semplice o notevolmente complessa.

Non esiste una strategia giusta o sbagliata e, alla fine, devi utilizzare strategie che ritieni efficaci. Ciò che funziona per te potrebbe non funzionare per un altro trader, e lo stesso vale per il contrario. Prima di discutere alcune delle strategie di trading di opzioni più note, ecco una rapida carrellata dei componenti fondamentali di una strategia.

Identifica i modelli dei grafici di trading
Identifica i modelli dei grafici di trading

Grafici e modelli

Mentre prendi decisioni di trading leggendo le notizie e ricercando l'attività sottostante, l'altro modo più affidabile per speculare sui movimenti dei prezzi è guardare grafici e schemi. Questi funzionano sull'idea che ogni trader degno di questo nome sarebbe costretto ad essere d'accordo con: "la storia si ripete."

La lettura di un grafico, tuttavia, non è sufficiente. Per ottenere una prospettiva e trovare schemi ripetitivi, è necessario utilizzare gli indicatori. Ogni strategia utilizza indicatori diversi, ma alcuni di quelli più comunemente usati sono:

  • Indicatore dell'indice di flusso di denaro (MFI).
  • Bande di Bollinger
  • Indicatore dell'indice di forza relativa
  • Indicatore di interesse aperto
  • Metti l'indicatore del rapporto di chiamata

Il pattern trading è complicato e ci vuole molto tempo prima che un trader diventi esperto nel trovare modelli che facciano soldi. Nel tempo, dovrai testare diversi grafici e provare varie strategie e indicatori prima di trovarne uno che ti dia il quadro giusto sul futuro di un asset.

Tempi

Il momento dell'ingresso e dell'uscita quando si fa trading in modo corretto è solo l'inizio. Un buon trader si prepara per la giornata a venire.

I trader che si guadagnano da vivere con le opzioni di trading si svegliano presto, in genere entro le 6:00 ET, in modo che possano avere un'idea di dove si stanno dirigendo i mercati in Europa. Quindi adattano le loro strategie in base a come il loro mercato di trading preferito si è spostato durante la mattinata. Il mercato statunitense apre alle 9:30 ET. Vale la pena notare che il movimento nel mercato statunitense determina il più delle volte la direzione dei mercati globali. Potresti osservare i mercati statunitensi durante la prima ora, lasciarli stabilizzare e quindi iniziare a scambiare opzioni.

Un'analisi attenta e un tempismo eccellente sono la quintessenza per fare soldi con le opzioni di trading. Puoi avere successo solo se dedichi ore e tempo a migliorare le tue abilità.

Le migliori strategie di trading di opzioni

Puoi realizzare un profitto con le opzioni di trading in infiniti modi. Tuttavia, è necessario misurare il rischio, la ricompensa, il capitale e molti altri fattori quando si decide quale strategia utilizzare.

La maggior parte delle strategie di trading di opzioni sono piuttosto complicate. Di seguito abbiamo evidenziato alcuni di quelli più facili e popolari.

La strategia Long Call

Se sei sicuro che il prezzo di un determinato asset aumenterà ma desideri limitare il rischio, la strategia long call è giusta per te. Prima di capire come funziona la strategia, è necessario rendersi conto che le opzioni sono strumenti a leva. Un'opzione ti dà il controllo su cento condivisioni. Supponiamo che un trader investa $10.000 in azioni di una società scambiate a $100. Acquisteranno 100 azioni con tale importo. Diciamo che il prezzo del titolo sale fino a $110.

Ignorando le commissioni di intermediazione, le commissioni o le commissioni di transazione pagate, il valore del portafoglio del trader aumenterà di 10%. Avranno realizzato $1000. D'altra parte, diciamo che l'acquisto di un'opzione per le azioni della stessa società costa $250. Con lo stesso $10.000, il trader può acquistare 40 contratti di opzioni. Con le opzioni, il trader ha effettivamente a che fare con 4000 azioni.

Nello stesso scenario in cui il prezzo delle azioni sale di 10%, il profitto che il trader potrebbe realizzare sale a $440.000. L'utile netto sarebbe $40.000 da quando hanno acquistato le 4000 azioni a $100 e le hanno vendute a $110. In questo scenario, il profitto che il trader realizza nella stessa situazione va da 10% a 300%. In teoria, non c'è limite a quanti soldi potresti guadagnare con le opzioni.

Inoltre, la perdita del trader sarebbe limitata al premio pagato se il prezzo non aumentasse come previsto.

La strategia Long Put

Se sei sicuro che il prezzo di un determinato asset cadrà ma desideri limitare il rischio, la strategia long put fa per te. A differenza dell'opzione call, il prezzo dell'opzione put aumenta al diminuire del prezzo dell'attività. Con un'opzione put, vendi effettivamente opzioni a un prezzo elevato e comprali quando il prezzo scende.

Mentre puoi fare soldi vendendo allo scoperto l'opzione quando il prezzo scende, c'è un problema. Le posizioni corte mettono il trader a rischio illimitato poiché non c'è limite a quanto può salire il prezzo. Se l'attività supera il prezzo di esercizio, l'opzione diventa priva di valore. Sebbene la perdita potenziale sia limitata al premio pagato, il profitto massimo che puoi realizzare è limitato, poiché il prezzo dell'attività non può scendere sotto lo zero.

La strategia Put protettiva

Questa strategia è simile alla strategia long put ed è adatta se possiedi un asset – un'azione, un ETF, un indice e simili – e vuoi proteggerti dal rischio a breve termine. Come ora sai, se il prezzo dell'attività sale al di sopra del prezzo di esercizio dell'opzione put, l'opzione non vale nulla. Il trader perde il premio, ma ciò che è importante notare è che il trader beneficia dell'aumento del prezzo dell'asset.

Il commerciante può recuperare i propri soldi e poi alcuni vendendo l'attività. In uno scenario alternativo in cui il prezzo dell'asset diminuisce, il trader perderà denaro. Tuttavia, la perdita è coperta dal guadagno derivante dall'opzione put di loro proprietà. Puoi pensare di acquistare un'opzione put come una strategia assicurativa oppure puoi ridurre il premio che paghi impostando il prezzo di esercizio della put al di sotto del prezzo corrente dell'attività. Tuttavia, se lo fai, diminuirai anche la protezione dai ribassi.

La strategia Covered Call

Se sei sicuro che il prezzo di un asset non cambierà o aumenterà leggermente, troverai interessante la strategia di Covered Call. Per utilizzare questa strategia, tuttavia, devi essere disposto a limitare il tuo potenziale di profitto in cambio di protezione dal rischio. La strategia di Covered Call prevede l'acquisto di cento azioni dell'attività sottostante e la vendita di un'opzione call contro di esse. Quando si vende l'opzione, il premio abbasserà la base di costo delle azioni e fornirà una protezione limitata dal rischio.

Tuttavia, vendendo l'opzione, accetti di vendere le azioni al prezzo di esercizio, limitando il profitto che puoi realizzare con l'opzione.

Vendo Iron Condor

Sia i trader conservatori che quelli affamati di rischio possono utilizzare questa strategia. Usando questa strategia, puoi trarre profitto se il prezzo dell'asset sale o scende. Il potenziale di profitto è alto. Implica la vendita di una put e l'acquisto di una a un prezzo di esercizio inferiore. In altre parole, devi fare uno spread put.

Lo spread put deve essere combinato con uno spread call, che comporta l'acquisto di una call e la vendita a un prezzo d'esercizio più elevato. L'idea qui è che, fintanto che il prezzo dell'asset rimane tra le due put o call, guadagnerai soldi. La strategia Iron Condor è comunemente usata quando il mercato è volatile. Tuttavia, perderai denaro se il prezzo aumenta o diminuisce in modo significativo. Per questo motivo, la strategia Iron Condor è chiamata strategia market-neutral.

A cavallo e strangola

Diciamo che scopri che il prezzo di un asset sarà volatile e non sai in quale direzione andrà il prezzo. Forse sono azioni di una società tecnologica e stanno per fare un annuncio. La strategia straddle richiede di acquistare una call e una put allo stesso prezzo. I due dovrebbero avere la stessa data di scadenza e anche il prezzo sottostante. Indipendentemente dal fatto che il prezzo aumenti o diminuisca, realizzerai un profitto.

La strategia di strangolamento è simile alla strategia di straddle. Devi acquistare una call "out of money" e metterla allo stesso prezzo con la stessa data di scadenza. La tattica di strangolamento è molto più sicura, dal momento che hai solo bisogno che il prezzo si muova più in alto o in basso rispetto al prezzo premium. La riduzione del rischio è solo uno dei vantaggi di questa strategia. Le opzioni "senza soldi" sono più economiche da acquistare, rendendola una strategia di investimento a basso costo che è anche efficace.

Errori comuni nel trading di opzioni

Anche i migliori trader commettono errori. Sapere cosa puoi fare di sbagliato prima di iniziare a fare trading è uno dei modi migliori per crescere come trader. Uno degli errori più comuni commessi dai trader di opzioni è mantenere la propria opzione fino alla data di scadenza. Se vedi che il prezzo dell'attività è aumentato o diminuito drasticamente, vai avanti e raccogli i guadagni, anche se hai ancora un anno di contratto.

Molti trader, in particolare i principianti, dimenticano di fare un buon piano di uscita. Devi sapere per uscire da un'opzione se hai subito una perdita o se hai realizzato il profitto che volevi realizzare. Un altro errore comune è fare trading con la mentalità "più economico è meglio".. Questo non è necessariamente vero per le opzioni. Se ottieni un'opzione "out of money", mentre investirai meno, il trade sarà più rischioso e il potenziale di profitto sarà molto più basso.

Suggerimenti per il trading di Opzioni

Mentre le strategie e le tecniche ti porteranno lontano, puoi sempre migliorare il tuo gioco con alcuni suggerimenti provati e veri. Di seguito abbiamo evidenziato alcuni suggerimenti principali:

Formazione sul trading di opzioni

Formazione scolastica

Educare te stesso può portare un immenso cambiamento nel tuo trading. Leggi ogni risorsa che puoi trovare. I migliori trader sono sempre alla ricerca e consumano informazioni sul mercato.

Alcune risorse da cui puoi beneficiare molto includono:

  • Libri di scambio
  • EBook e PDF gratuiti
  • Corsi
  • I post del blog
  • Podcast
  • Forum

Rimanere aggiornati leggendo le notizie aiuta anche a prendere decisioni di trading migliori e a trovare nuove opportunità di profitto.

Gestione del rischio

Indipendentemente dal fatto che tu abbia intenzione di negoziare opzioni settimanali o annuali, devi disporre di una tecnica di gestione del rischio. Ridurre al minimo le perdite e assicurarsi di non toccare mai il fondo sono abilità essenziali. La regola 1% è la tecnica di gestione del rischio per la maggior parte dei trader. Se hai $10.000 nel tuo conto di trading, non rischiare mai più di 1% su una singola operazione.

Se ti ritrovi a fare soldi in modo coerente, puoi aumentare il rischio che corri a 2% o anche 5%.

Conti demo

Se sei ansioso di iniziare a investire in opzioni e fare soldi, ti consigliamo di rallentare e acquisire esperienza utilizzando un conto demo. Dopo aver preso in mano alcune strategie e aver visto che guadagni costantemente con il tuo conto demo, puoi andare avanti e investire capitale reale.

Praticare prima non solo ti aiuterà a trovare e correggere i tuoi punti deboli, ma ti permetterà anche di testare la piattaforma del tuo broker.

Riepilogo: ne vale la pena, ma all'inizio è difficile

Il trading con le opzioni non è facile, ma ora che hai letto la nostra guida, hai fatto i primi passi per fare soldi con loro. Non smettere mai di imparare e se non ti senti a tuo agio nel fare trading o nel provare una nuova strategia, usa un conto demo finché non ti senti a tuo agio. Non ti resta che affrontare il mercato e acquisire esperienza. Non mancano i soldi da fare.

Guarda i nostri post simili sul blog:

Ultimo aggiornamento il 15 marzo 2022 di André Witzel